Appendice 15: Konqueror, questo sconosciuto.

Konqueror é forse il programma migliore di tutto KDE.
Purtroppo però é poco conosciuto e per questo motivo gli sviluppatori di Kde hanno deciso a partire dalla release 4 di affiancarlo con un filemanager (esplora risorse) considerato più semplice all'uso e quindi più consono al livello generale di utenza.

Peccato davvero.

L'avere un file manager che allo stesso tempo è anche un browser è di una comodità incredibile.
Konqueror infatti, se non l'avete ancora compreso, svolge entrambe le funzioni. Navigare tra le directories di Internet o quelle del proprio Hard Disk, infatti, è concettualmente molto simile.

Visto che comunque, anche nelle nuove versioni di KDE, Konqueror sarà presente con tutte le sue funzionalità, vale la pena di presentarlo in maniera un po' più approfondita.

Quello che più spaventa in questo programma è il numero di funzionalità presenti e l'enorme possibilità di configurarlo secondo le proprie personali esigenze.

Cominciamo con lo spendere alcune parole sulla sua duplice funzionalità.
Pensate di navigare in rete e di imbattervi in un prgramma interessante, Normalmente dovreste aprire un programma speciale per scaricarlo e poi il file manager per scompattarlo e installarlo.
Con konqueror dividete semplicemente in due la finestra, sulla seconda vista navigate alla cartella dove volete installare il programma e con il mouse (drag&drop)  trascinate il pacchetto dalla direcory su internet alla vostra ed inizia lo scaricamento.
A scaricamento avvenuto, vi posizionate sulla directory ove avete messo il pacchetto, lo scompattate e, se del caso, aprite l'emulatore del terminale di Konqueror e lo compilate.
Utilizzate il tempo necessario alla compilazione per continuare indisturbati a navigare su Internet.
Ovviamente potete fare anche l'inverso, sempre che abbiate i necessari ermessi.

Detto così sembra poco, soprattutto per chi è da sempre abituato ad avere due programmi differenti per la stessa funzione (navigare tra directories), ma una volta provato Konqueror la cosa diverrà talmente ovvia e necessaria da non poterne più fare a meno.

Se non  l'avete già, installate kget, il downloader manager di KDE e lanciatelo. Al suo primo lancio vi chiederà se volete abilitare la sua integrazione con Konqueror. Rispondete sì.

Dicevo della possibilità di configurazione.
Spesso alcune distro hanno la pessima abitudine di fornire Konqueror con una configurazione di defalut, pensata per l'utente medio (=mediocre) che ne nasconde alcune delle sue potenzialità.
E' quindi gioco forza riconfigurarlo a dovere.
Le barre che volete visualizzare si impostano dal menu  /Impostazioni/Barre degli strumenti.
Io ho contrasseganto la barra principale, quella degli indirizzi e quella dei segnalibri.
Col tasto Ctrl+M potete nascondere o visualizare la barra dei menu.


konqueror - file manager

L'immagine vi mostra Konqueror come file manager con la configurazione che uso personalmente.
La prima barra in alto ha i vari menu. Quella subito sotto ha la casella dell'indirizzo. Vi potete introdurre ovviamente sia un indirizzo del vostro HD che un indirizzo WEB. La terza barra contiene diverse icone che vi evitano di aprire i vari menu per ottenere gli stessi effetti. Può essere personalizzata come si vuole. La quarta barra contiene i cosiddetti segnalibri. Ogni tasto può contenere un unico segnalibro, oppure una lista di molti segnalibri. Ad esempio il primo (WEB) contiene tutti i segnalibri del WEB, mentre gli altri sono in pratica scorciatoie per navigare ad una precisa cartella dell'HD o della rete.
Sulla sinistra vi sono alcune linguette che modificano quello che si vede nella sezione della finestra immediatamente adiacente (attualmente mostra l'albero dei servizi, ma normalmente sarà bene mostrare l'albero delle directories).
La sezione di destra della finestra mostra la directory corrente, che può essere una directory dell'HD o una pagina WEB.
La vista complessiva può essere in qualsiasi momento modificata radicalmente. Così com'è per navigare sul proprio HD, oppure mostrando solo la porzione di destra della finestra (con o senza barre superiori) per navigare in rete.

Prima di provare le varie possibilità è forse buona cosa fare una copia delle impostazioni esistenti. Non si sa mai cosa possa succedere e avere la possibilità di reimpostare tutto alle condizioni originali può essere una buona idea. Le impostazioni di konqueror si trovano in /home/utente/.kde/share/config e /home/utente/.kde/share/apps/konqueror.
Meglio ancora se fate una copia dell'intera directory /home/utente/.kde.

Esaminiamo ora i dettagli.
Cominciamo dalla barra delle icone.

barra icone

Le icone presenti in questa barra vengono personalizzate (aggiunte o tolte) utilizzando il menu /Impostazioni/Configura le barre degli strumenti. Vi sono parecchie barre, ognuna con molte possibilità. Il consiglio e di provare, vedere se serve ai propri scopi, e mantenere o eliminare la scelta. 
Le prime 6, a partire da sinistra, servono per la navigazione: indietro, avanti, directory superiore (comodissima anche su internet), cartella home, ricarica, ferma caricamento.
Subito dopo vi è l'icona per la stampa.
Seguono 5 icone importanti per la visualizzazione. Le prime due sdoppiano la finestra di Konqueror, rispettivamente in senso orrizzontale o verticale. Si possono avere due o più finestre affiancate. Comodissimo per spostare files da una cartella (anche su internet) ad un'altra.
La terza Icona chiude la vista attiva.
La quarta icona passa da dimensione normale a pieno schermo e viceversa.
La quinta icona mostra o nasconde i files e le directories nascoste.
Le due icone successive (due lenti) servono per aumentare o diminuire la dimensione delle icone (e del testo) visualizzate nella vista. Ciò può essere fatto anche con la rotellina del mouse.
Le tre icone successive servono per impostare la vista: la prima mostra la vista a icone, la seconda la vista completa (con dimensione e date) e la terza mostra la vista ad album fotografico. Le ultime due hanno una freccetta verso il basso. Questo significa che premendoci e tenendoci premuto il mouse si possono scegliere tipi di vista diversi.
La terzultima icona apre il simulatore di console (incorporato nella finestra di Konqueror) per la vista attiva. E' uno strumento utilissimo e indispensabile.
La penultima icona mostra il cestino (io non ho alcuna icona sul desktop).
L'ultima icona chiude Konqueror (a me non piace chiudere i programmi con l'icona 'x' in alto a destra).

finestre multiple

L'immagine mostra Konqueror con tre viste: due cartelle sull'HD e una pagina WEB. La lista delle directories a sinistra può essere resa visibile o invisibile col tasto F9. La finestra attiva (che si chiude con l'apposito tasto sulla barra è quella WEB (le altre hanno la barra grigia). Sull'indirizzo vi è l'indirizzo della vista attiva. L'icona a sinistra in basso indica la possibilità di inserire un feed in Akregator (il gestore dei feed di KDE). Per farlo basta cliccarci sopra col mouse.
Come con qualsiasi browser posso ovviamente vedere il sorgente della pagina WEB o impostarne la codifica. Le scelte si trovano nel menu 'Visualizza'.

Esaminiamo ora la barretta sottostante:

barra segnalibri

Qui ci sono alcuni segnalibri usati frequentemente. Si possono facilmente inserire col menu /Segnalibri/Aggiungi segnalibri.
Sempre col menu Segnalibri si possono modificare quelli esistenti, aggiungerne di nuovi, eccetera.
Per quel che mi riguarda il primo segnalibro è in realtà una cartella contenente molte sottocartelle con tutti i miei segnalibri del WEB. Cliccandoci sopra si apre una vista ad albero da cui scegliere dove si vvuol andare. Le altre invece sono segnalibri di singole cartelle (non hanno la freccetta), la maggior parte sul disco fisso, alcune sul WEB.
Per aggiungere un segnalibro, aprite il menu Segnalibri, posizionatevi dove volete aggiungerlo (ad esempio su WEB e poi sulla sottocartella che volete e scegliete la voce 'aggiungi segnalibro qui'. Potete farlo anche cliccando sull'icona nella barra segnalibri e posizionandovi sulla sotto cartella desiderata cliccare su 'Aggiungi segnalibro'.
In caso di errore aprite il menu Segalibri/Modifica segnalibri e nella finestra che appare potete fare tutte le modifiche del caso, usando se necessario, anche il trascinamento col mouse.

Konqueror permette un'infinità di ulteriori personalizzazioni che potete provare tranquillamente quando avete un momento di tempo.

Konqueror utilizza diverse configurazioni per essere utilizzato come browser, file manager, Midnight Commander, eccetera. Le impostazioni, una volta cambiate vanno salvate nel file di configurazione appropriato. Nel caso visto nel file di configurazione come file manager.
Per l'uso normale è consigliabile creare due voci di menu (ed eventualmente due icone) per poter lancare Konqueror come file manager o browser. Ciò che cambia è solo l'apparenza iniziale, restando ovviamente valide per tutte e due le funzionalità le caratteristiche di Konqueror stesso.

Il comando per lanciarlo come File Manager è:

kfmclient openProfile filemanagement

Apriamolo con questo comando. Dimensioniamo la finestra come la vogliamo. Rendiamo visibile, se non lo è, l'albero delle directories, apriamo la cartella che vogliamo appaia al lancio di Konqueror e salviamo il tutto col menu Strumenti/Salva profilo vista "filemanagement" contrassegnando le caselle 'salva dimensione' e 'salva gli URL'.

Il comando per lanciarlo come Browser è:

kfmclient openProfile webbrowsing

Apriamolo con questo comando, massimiziamo la finestra, togliamo l'albero delle directory (tasto F9) e salviamo il tutto con il menu Strumenti/Salva profilo vista "Webbrowsing". Anche qui contrassegniamo salva dimensione e URL.

Adesso avremo due comandi distinti per aprire konqueror come Filemanager, con finestra di appropriate dimensioni, o come Browser con finestra massimizzata e senza albero delle directories.

Per finire, se vogliamo, possiamo abilitare le anteprime (le icone rispecchiano il contenuto dei files)..
Per farlo si va sul menu  /Visualizza/Abilita anteprime e poi si contrassegnano i tipi di files per cui si vuole l'anteprima. Per disabilitarle si va sul menu /Vissualizza/Anteprime e si clicca su Disabilita anteprime. Le anteprime si possono eventualmente configurare col menu /Impostazioni/Configura Konqueror/Anteprime e Informazioni oppure da Kcontrol.

Ma non finisce qui.
La potenza di Konqueror è data dalle estensioni che possiede e che si possono installare.
A seconda di quello che si è installato, cliccando col tasto destro del mouse su un'icona in una cartella si possono scegliere le più svariate azioni da applicare al file raffigurato dall'icona stessa. Il loro numero è tale da impedirmi di indicare tutte le possibilità.
Provate semplicemente a cliccare col tasto destro del mouse su un icona e guardate le scelte che di default Konqueror offre. Sappiate che ne possono essere aggiunte un'infinità di altre.
Generalmente si trovano e sono installabili su http://www.kde-apps.org/.

Il mio giro su Konqueror finisce qui.
Non ho la pretesa di avervi insegnato ad usarlo, né tanto meno di aver esaurito le sue infinite possibilità.
Spero unicamente di aver svegliato la vostra curiosità e di avervi dato lo spunto per approfondirne la conoscenza.

Io posso solo dirvi che occupare una giornata per imparare ad usarlo al  meglio significa rendersi la vita molto, ma moltopiù semplice per gli anni a venire.

Indice generale

Valid HTML 4.01 Transitional