Appendice 2: i file systems in Linux



Linux supporta più di una dozzina di filesystem differenti.
I più importanti sono:

ext2 adatto per la partizione /boot (se c'è).
ext3
reiserfs
xia
minix
umdos
msdos
vfat
proc
smb
ncp
iso9660
sysv
hpfs
affs
ntfs (ancora in fase sperimentale)

I più recenti, come Reiserfs, si avvicinano molto a ntfs per efficenza e solidità , ma è nella continua evoluzione della sua architettura aperta a contribuzione volontaria il più grosso vantaggio di Linux.
I differenti file system appaiono combinati in una singola struttura ad albero, gerarchica, che rappresenta l'intero file system, comprensivo di ogni sua singola entità.
Linux incorpora ogni nuovo file system in questa struttura generale, sotto forma di una operazione di montaggio (mounting) che può essere automatica o manuale a scelta dell'utilizzatore.

(da PCMagazine - ottobre 2005)

Molto bene. Ma io quale devo usare?

Premesso che nemmeno io li conosco tutti, vediamo di fare un po' di chiarezza tra i più usati:

ext2 è un filesystem non journaled. Questo significa che in caso di brusco spegnimento del sistema, al successivo riavvio il filesystem viene ricostruito. Ciò richiede un certo tempo dipendente dalla dimensione del file system stesso. E' consigliato per la partizione di boot, se esiste.

ext3 è un filesystem journaled. Ciò significa che in caso di brusco spegnimento del sistema, al successivo riavvio il filesystem viene ricostruito velocemente in base alle informazioni registrate nel journal. Particolarmente robusto è consigliabile a tutti i principianti per tutte le partizioni al di fuori della partizione boot.

reiserfs è anche questo un filesystem journaled. Buono per partizioni che contengono molti files. Rispetto a ext3 è più veloce, ma forse meno collaudato. E' per questo che si consiglia ext3 per iniziare.

xfs è anche lui un filesystem journaled. Ottimo per file di grosse dimensioni, come i files video. veloce e sicuro, esiste da oltre 15 anni. E' quello che uso attualmente.

Sui filesystem di Linux, e precisamente su quale sia il migliore ed il più sicuro, sono stati scritti volumi, ciascuno con risultati diversi. Parlando con un utente Linux questo è uno dei punti in cui si può fare una bellissima discussione, visto che ognuno ha le sue idee e le sue esperienze, che raramente coincidono con quelle dell'altro.

Per quel che mi riguarda mi sento di consigliare tutti e quattro i tipi di filesystem di cui sopra, con una preferenza verso xfs. E' da tenere però presente che sta per uscire ext4, la nuova versione di ext3. Inoltre un filesystem ext3 è facilmente convertibile in un ext2 e sarà altrettanto facilmente convertibile in un ext4.

vfat e ntfs sono i filesystem di Windows. servono per quelle partizioni che debbono essere lette e scritte sia da Linux che da Windows.

iso9660 è il filesystem usato dai CD/DVD.

Per approfondire:
Deploying XFS
Tools per controllare, ottimizzare e deframmentare XFS
ReiserFS undelete/data recovery HOWTO
I filesystem journaled in Linux
(questo articolononè molto recente. Oggi xfs è integrato nel kernel).



Indice

Valid HTML 4.01 Transitional